Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

Condividi su:

Sapori pratesi da conoscere assolutamente!

Non ci sono dubbi, se ami andare alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche dei luoghi che stai visitando, a Prato non resterai deluso.  

Alla base della cucina toscana ci sono ingredienti semplici ma di grande qualità. Una tradizione gastronomica nata con gli etruschi ed evolutasi durante il Rinascimento quando era consuetudine, per i nobili dell'epoca, ritrovarsi in momenti conviviali in cui l'estro creativo dei migliori chef di corte era esaltato dall'utilizzo di prodotti pregiati e ricercati come quelli importati dall'America. Proprio dalla cucina toscana ha avuto origine la cucina francese, quando Caterina de' Medici si trasferì in Francia dopo il matrimonio con Enrico II di Valois.    
 Se vieni in Toscana tornerai a casa con il ricordo di sapori e profumi legati ai nostri piatti più tradizionali. Anche a Prato avrai un'ampia selezione di piatti tra cui scegliere, sia dolci che salati, ce n'è per tutti i gusti, da quelli meno elaborati a quelli dalla preparazione più complessa. Quella pratese è una cucina frutto di tradizioni derivate da piatti poveri e legata a prodotti stagionali, in cui si cerca di sprecare il meno possibile utlizzando ogni parte commestibile degli ingredienti.     
 Tra le pietanze più originali che ti suggeriamo di provare ci sono i Sedani alla pratese , prelibatezza dalla preparazione laboriosa, e due classici come la Minestra di pane e la Pappa al pomodoro . Gli antipasti non possono che essere a base di Crostini di fegatini e di un salume dal sapore intenso e dal chiaro stampo medievale, la Mortadella di Prato IGP e presidio Slow Food. Il suo particolare sapore è indiscutibilmente esaltato se consumata con fette della classica Bozza, il pane di Prato senza sale. Per non parlare della rinomata Fettunta, il pane abbrustolito e leggermente agliato, sul quale degustare l'olio delle nostre colline.

Alcune preparazioni sono legate alla stagionalità dei prodotti o a tradizioni locali. E' il caso del Cavolo con le fette , da fare solo nel periodo in cui fiorisce il cavolo nero, del Pan con l'uva che si trova solo nel periodo della vendemmia o del Castagnaccio, il tipico dolce invernale a base di farina di castagne.

Tra i primi piatti non dimenticarti di assaggiare il Tortelli di patate tipici della Val Bisenzio, buoni con i più diversi condimenti, dal sugo di cinghiale al ragù di carne, con i funghi, al pomodoro o semplicemente con burro e salvia.

A fine pasto sarà difficile fare una scelta, le famose  Pesche di Prato , i biscotti con le mandorle , gli amaretti di Carmignano o gli zuccherini di Vernio , metteranno a dura prova la tua golosità. Per non perderne nemmeno uno, chiedi un piattino che li raccolga tutti!

Un pranzo, una cena o un aperitivo che si rispettino devono accompagnare le pietanze con vini di ottima qualità. A Prato sei fortunato, quelli della zona di Carmignano , riconosciuti e protetti fin dal tempo dei Medici e il Pinot Nero di Bagnolo , saranno i giusti abbinamenti alle portate che deciderai di assaggiare.

A fine pasto, sarà difficile fare una scelta: le famose Pesche di Prato, i biscotti alle mandorle, gli amaretti di Carmignano o gli zuccherini di Vernio metteranno a dura prova la tua golosità. Per non perderne nemmeno uno, chiedi un piattino che li raccolga tutti!

E allora non ti resta che scegliere tra le tante proposte dei nostri esperti ristoratori per un'esperienza gustosa, stuzzicante e indimenticabile. Buon appetito!