Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Accetto Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

affresco-chiostro-vaiano-edited-ph-sailko
Condividi su:

Badia di San Salvatore e Museo Un luogo di fascino e devozione tra le colline di Vaiano

La Badia di San Salvatore a Vaiano offre un viaggio affascinante nel tempo. Costruita con maestria dai monaci benedettini cassinesi tra il IX e il X secolo, questa straordinaria struttura ha attraversato epoche e cambiamenti senza mai perdere la sua grandiosa bellezza. Durante l'XI-XII secolo, dopo essere passata nelle mani dei monaci vallombrosani, la Badia subì modifiche architettoniche che ne arricchirono ulteriormente l'aspetto.

Come tanti altri monasteri e luoghi sacri, la badia fu purtroppo soppressa dal governo napoleonico nel XIX secolo e i suoi tesori vennero venduti. Tuttavia, il suo spirito resistette e divenne sede di una parrocchia, continuando a emanare una sacralità senza tempo.

Nel corso dei secoli, la badia ha subito una serie di restauri che hanno preservato e influenzato sia l'esterno che l'interno dell'edificio. L'ultimo di questi restauri, completato nel 1939, ha donato all'esterno un nuovo splendore, grazie all'utilizzo di pregiato filaretto di alberese.

La facciata della chiesa, impreziosita da un portale restaurato con un magnifico archivolto, è un vero capolavoro. Realizzato con blocchi alternati di alberese e serpentino verde, l'archivolto è adornato da un dipinto di Leonetto Tintori, raffigurante il Cristo Salvatore. La lunetta del portale ospita questa meraviglia artistica, mentre una bifora, aggiunta nel 1939, affascina gli occhi con la stessa cura nei dettagli. E non possiamo dimenticare il maestoso campanile a torre, un'autentica testimonianza del Duecento, che si erge con fierezza per ben 40 metri.

L'interno della badia, nonostante le modifiche subite nel corso dei secoli, mantiene ancora le tracce dell'impianto benedettino. Le tre navate, dall'intonaco impeccabile, sono separate da eleganti pilastri che catturano lo sguardo dei visitatori.

E poi c'è il chiostro, un gioiello rinascimentale che fu aggiunto alla badia nel corso del Quattrocento. Circondato da ambienti monastici, è un luogo di una bellezza straordinaria. I vasti corridoi e le stanze del monastero sono adornati da affascinanti decorazioni a trompe l'oeil, stemmi celebrativi e affreschi di paesaggi inventati, trasportandoti in un mondo di fantasia e contemplazione.

Il Museo della Badia di Vaiano: un viaggio emozionante nel cuore di un passato glorioso Il Museo della Badia di Vaiano: un viaggio emozionante nel cuore di un passato glorioso

Nel 1999, dopo un attento lavoro di restauro, il Museo della Badia di Vaiano ha riaperto le sue porte al pubblico, offrendo un'esperienza arricchita per i visitatori. Il percorso museale si snoda attraverso le sale che un tempo erano parte del refettorio monastico e dell'appartamento dell'abate, regalando una visione completa del prezioso ruolo svolto dal monastero nel territorio circostante.

Attraverso reperti archeologici e opere d'arte sacra, il museo narra l'affascinante storia del monastero nel corso dei secoli. Le sale tematiche immergono i visitatori negli antichi usi alimentari e nella vita quotidiana dei monaci di Vaiano, svelando dettagli intessuti di abitudini e tradizioni tramandate nel tempo. Le cerimonie della liturgia monastica vengono descritte in modo coinvolgente, permettendo ai visitatori di cogliere appieno la spiritualità e la pratica religiosa che animava il monastero.

Ma il museo non si limita solo alla vita dei monaci. Affronta anche la storia delle Compagnie e delle Congreghe, raccontando storie di devozione e fede che hanno permeato la comunità. Una sezione speciale del museo ospita pregevoli arredi e dipinti provenienti dalla pieve di Sofignano e dalla chiesa di Savignano, arricchendo ulteriormente la preziosa collezione esposta.

Il Museo della Badia di Vaiano, parte integrante del circuito delle Case della Memoria, ti invita a immergerti in un'esperienza straordinaria che abbraccia la storia, l'arte e la spiritualità. Scopri le testimonianze di un passato affascinante e lasciati ispirare dalla grandezza di un monastero che ha segnato profondamente la vita della comunità locale.

Il Museo è temporaneamente chiuso per lavori di adeguamento.

Informazioni