Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookie modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Accetto

Cantagallo

L'abitato che dà il nome al Comune è situato nella valle del Rio Ceppeta, alle sorgenti del fiume Bisenzio, circondato dalle verdeggianti montagne dell'Appennino tosco-emiliano. Il borgo medievale di Cantagallo, totalmente distrutto durante la seconda guerra mondiale, rappresenta una base ideale per le escursioni sui monti circostanti della Riserva Naturale Acquerino-Cantagallo, da cui si godono ampie vedute panoramiche. La sede del Comune è a Luicciana, nel Palazzo detto La Torricella, all'esterno e all'interno del quale si possono ammirare opere d'arte contemporanea facenti parte del Museo all'aperto. Seppur non facilmente raggiungibile degna di nota è la Rocca di Cerbaia sulla quale aleggia la leggenda di una mancata accoglienza di Dante Alighieri fuggiasco da Firenze nel 1285. A Usella ha da poco visto la luce il Museo Materia, dedicato all’arte tintoria e alle energie rinnovabili.
Il territorio comunale ricopre una superficie di 94,93 kmq e la popolazione complessiva è di 3118 abitanti (2015). Le frazioni che costituiscono il comune sono: Carmignanello (la piu' popolosa), Fossato, Gavigno, Gricigliana, Cantagallo, Il Fabbro, L'Acqua, Luicciana, Migliana, la Rocca di Cerbaia e Usella.