Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookie modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Accetto

fettunta con olio di Carmignano

Olio delle colline

Il colore argentato delle colline che circondano la città e quelle del Montalbano, dimostra la vocazione di questi luoghi alla coltivazione dell'olivo, introdotta sicuramente dagli Etruschi. L'olio che se ne ottiene è di qualità superiore, profumato degli aromi delle erbe che nascono sotto gli olivi, un extra vergine con tutti i requisiti richiesti, dalle proprietà organolettiche e dietologiche. L'olio rappresenta un valore unico ed insostituibile per l'alimentazione e la cucina toscana lo utilizza, soprattutto crudo, in quasi tutte le sue ricette. L'olio "novo", verde e pizzichino, si apprezza particolarmente sulle verdure crude in pinzimonio, sul pane di Prato abbrustolito e agliato (fettunta) o sui fagioli lessi.